Faq


Tutte le informazioni di cui hai bisogno sui nostri servizi e sulle possibilità di operatività bancaria e costituzione di società all'estero.



1) Perché aprire una società all'estero?

L'economia di mercato attuale richiede flessibilità, prontezza e velocità. Lo scenario italiano, ancora legato ad una struttura industriale novecentesca, non sempre rende possibile coniugare questi elementi. La burocrazia ed il conservatorismo aziendale mal si sposano ad un progetto di espansione su scala globale.

2) Aprire una società all'estero è legale?

Assolutamente sì. D'altronde si tratta di assecondare una tendenza generale che vede l'economia espandersi al di là ed attraverso i confini statali.

3) La consulenza cosa riguarda?
Companysolutions ti offre una consulenza aziendale a 360 gradi, personalizzata e mirata, volta a trovare la migliore corrispondenza tra le tue esigenze e le potenzialità e specificità di ogni paese estero.

4) Sono protestato, iscritto alle liste CRIF, CRAI o facente parte a qualsiasi altra categoria di soggetti limitati da istituti di credito. Posso avere operatività bancaria all'estero?


Certo, ti forniremo informazioni e consulenza sulle possibilità offerte dal mercato.

5) Aprire un conto estero online è possibile?

Diciamocelo francamente. Aprire un conto corrente è diventato sempre più complicato. Lunghe file agli sportelli, burocrazia infinita, poca fiducia da parte delle banche nei propri clienti. . La nostra consulenza ha lo scopo di trovare la soluzione bancaria estera  che risponde alle tue esigenze facendoti risparmiare tempo e denaro.
Se sei un privato o se sei il titolare di un’azienda puoi affidarti a noi, spiegarci la situazione e verrai aiutato con una consulenza mirata.


6) Perché aprire un conto corrente estero?

Che differenza c'è tra un conto estero e uno italiano? Perché aprire un conto online all'estero?
a) Nessun costo di gestione del conto. i costi dei servizi di un conto corrente estero online sono estremamente bassi. Gli istituti esteri offrono conti smart a canone zero. Non esistono costi fissi e gli unici costi da sostenere sono relativi alle commissioni su prelievi e bonifici (peraltro irrisorie).
b) Apertura conto corrente a protestati a differenza delle banche tradizionali , questi conti hanno una burocrazia molto meno gravosa. Questo comporta che sia garantita l’apertura anche a soggetti particolari: è infatti possibile aprire un conto corrente per protestati o ai segnalati Cai e Crif. 
c) Essendo dotato di un IBAN estero, inoltre, si tratta di un conto corrente non pignorabile facilmente. Per quanto riguarda l’ordinaria amministrazione, i movimenti sono garantiti al 100% trattandosi di istituti con licenze bancarie a tutti gli effetti. I conti correnti non pignorabili esistono? contattaci e ti spiegheremo in modo approfondito tutto ciò che c’è da sapere al riguardo. 


7) Perché fidarsi di Companysolutions.it?

L'apertura di un conto corrente online richiede informazioni e riflessione. È normale approcciarsi con diffidenza e sappiamo che, soprattutto in questo settore, è difficile guadagnarsi la fiducia di un cliente. Quello che possiamo dirti è che pur essendo un team giovane, proprio in ragione di questo abbiamo analizzato profondamente il mercato per capire quali fossero le soluzioni più rapide, affidabili ed economiche per aprire un conto corrente online. 
Abbiamo voglia di mettere la nostra esperienza al tuo servizio, così che tu possa lavorare in totale tranquillità.
Riceverai una chiamata da un nostro consulente, totalmente gratuita e senza impegno, per lasciarti valutare i nostri servizi e le soluzioni che potremo proporti. Ti ricordiamo che Companysolutions offre un servizio di consulenza e non servizi bancari.


8) Esiste un conto corrente per protestati? Quali sono le condizioni per l'apertura di un conto online?

Approfondiamo meglio questo aspetto. Come dicevamo  l’apertura del conto corrente ai protestati è garantita senza se e senza ma. Non esiste legge, nemmeno in Italia, che lo vieti. Esiste, purtroppo, la possibilità delle banche di rifiutare i cattivi pagatori, una tendenza diffusa soprattutto nel nostro paese.
Pertanto, anche per un errore o un semplice ritardo nei pagamenti si rischia (e in molti casi il rischio si concretizza) di vedersi chiuso il proprio conto corrente. Senza possibilità di ricevere bonifici necessari alla propria attività, senza la possibilità di continuare a pagare dipendenti e fornitori. Si viene, sostanzialmente, privati della possibilità di lavorare. Ciò non accade all’estero dove gli istituti sono decisamente più flessibili in merito e non pregiudicano l’apertura di un conto corrente.
L'apertura di un conto corrente per protestati non è una leggenda. Ti forniamo informazioni e delucidazioni sulle possibilità di aprire un conto estero online senza residenza e con un protesto. 
9) Cosa occorre per aprire un conto corrente online?

L’apertura di un conto estero online è addirittura più semplice di quella in filiale. Sono richiesti solo pochi documenti e la procedura è davvero veloce. Solitamente sono richiesti carta d'identità e, nel caso delle aziende, una visura camerale recente.

10) Posso incassare assegni su un conto estero?

Gli Istituti finanziari che offrono apertura di conti correnti online non supportano questo tipo di operazione. Per quanto riguarda, invece, il versamento di contanti possiamo proporti una soluzione che risponda a questa esigenza

11) Qual è l'operatività concessa da un conto estero online?
Si tratta sempre di operatività attiva non a rischio. Che cosa significa? Bonifici in ingresso e in uscita e prelievo e pagamento con carta di debito.

12) Posso pagare gli F24 con un conto estero?


Purtroppo ancora no. Come immaginerai l'F24 è un modello di pagamento che inerisce esclusivamente il sistema italiano.